Titolo: Nottetempo | Autore:  Luca Russo Pagine:114 p. | Anno edizione: 2017 Editore: Tunué Formato: Brossura Prezzo di copertina: 16,90 € 

Buon giovedì, Viandanti. Qua il freddo è finalmente arrivato, e insieme a lui anche i primi malanni di stagione. Ma sono comunque contento, non sarà certo un po' di influenza a farmi perdere l'amore che provo per le stagioni fredde. 
Comunque, tralasciando malanni da vecchiaia a parte, oggi vi parlo di una graphic novel davvero meravigliosa edita da Tunué, che mi ha gentilmente fatto avere la copia digitale. Se vi piacciono le graphic novel non potete farvela perdere!


     




Trama: Alberto ha passato la vita con le spalle felicemente ricurve sui tasti di un pianoforte o con il corpo e la mente volti a Giulia, la donna solitaria dallo sguardo triste, e dalla grazia ipnotica,che ha amato senza riserve. Dopo la sua morte, Alberto viene inghiottito da un’assenza che si trasforma in un viaggio onirico e surreale nelle stanze della mente. È qui che il bisogno, e allo stesso tempo l’incapacità di suonare ancora, dà forma a una serie d’immagini dove lo spettro dell’arte, insieme a quello della donna, aleggia nelle stanze di musei vuoti, tra le nuvole di cieli lividi, e negli spazi bui di foreste fitte e spettrali, costringendolo a fare i conti con lo smarrimento totale del sé.



Il dolore fa parte di noi. Il dolore esige di essere vissuto. Ed è proprio di dolore - dolore legato alla perdita - che ci parla questa graphic novel. Un dolore intimo, paralizzante e subdolo, che si insinua lento ma inesorabile
Il protagonista di quest'opera è Alberto, il quale perde la moglie per una malattia che ci viene mostrata attraverso immagini allegoriche, spaventose e degne delle creature lovecraftiane. Ma Alberto non perde solo la moglie, perde anche tutto ciò che questa rappresenta e che ha portato, fino a prima della sua morte, nella vita del marito. Alberto ha perso la sua musa, la sua ispirazione, il suo senso dell'esistenza
Inizia così un viaggio introspettivo, onirico e altamente metaforico, nella mente di alberto. Si scaverà nella sua anima, nel suo cuore, nella parte più oscura e più intima di Alberto, ma anche la nostra. Perché il viaggio che Alberto compie è un viaggio che tutti noi abbiamo attraversato o attraverseremo

La bellezza delle tavole di questa graphic novel è qualcosa di meraviglioso. Riccamente illustrate, di una potenza grafica strabiliante e  surreale. Verremo catapultati in una sequenza di immagini di un impatto visivo ed emotivo straordinario, di una ricchezza evocativa che solo un opera d'arte pittorica riesce a fare. Perché queste tavole sono assimilabili a dei quadri esposti in un museo, al limite fra graphic novel, illustrazione e pittura. 
Lo stile utilizzato dall'autore, la pittura ad olio computerizzata, non ha nulla da invidiare alla pittura ad olio tradizionale. I tratti sono minuziosi e la ricchezza di dettagli è sublime. 

Sono poche le parole usate in quest'opera, quei pochi messaggi scritti le troviamo perlopiù sotto forma di brevi didascalie, dando maggiore spazio all'impatto visivo e ciò che ne suscita nel lettore. Questa parte, devo dire, un po' mi ha fatto storcere il naso. Sono abituato a molte più parole, vivo di esse, e non trovarle mi ha un po' deluso. Ma c'è da dire che, se i testi non sempre sono all'altezza delle disegni, questi ultimi compensano questa mancanza, dando al disegno maggiore importanza. 

Nottetempo parla quindi di arte, di ispirazione, di accettazione del dolore come parte di noi, con il quale prima o poi dovremo venire a patti. Ci dice che un giorno potremmo perdere tutto, anche quello che crediamo sia fondamentale per definire noi stessi, eppure che non esiste alternativa all'andare oltre, all'accettare di dover andare avanti. 

 VOTO:

Ringrazio la Tunué per avermi dato la possibilità di leggerlo.

A presto, Viandanti


2 Commenti

  1. Ciao ^_^ anche io ho letto questo graphic novel, mi è piaciuto davvero tantissimo. Oltre alla storia interessante, le illustrazioni mi hanno davvero completamente stregata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! <3 Sì, hai ragione, è questa graphic novel è davvero un piccolo gioiello. I disegni sono magnifici!

      Elimina