venerdì 4 gennaio 2019

Di regali di Natale, buoni (s)propositi e chiacchere inutili


E quindi questo è il 2019, eh? Perdonate il ritardo negli auguri, ma la sessione invernale è cominciata e la pressione comincia a farsi sentire. Scrivo questo post giusto per rianimare il blog e per mostrarvi i regali di Natale che volevo mostrarvi molto prima, ma, ahimè, le circostanze non sono state favorevoli.
Allora, come avete passato le feste? Sebbene non ami molto le festività natalizie, quest'anno, grazie ai regali librosi più consistenti di quanto mi aspettassi e al cioccolato che risolve tutto, non è stato particolarmente difficile affrontarle. 
Il mio capodanno è stato una tranquilla serata all'insegna di RPG da tavolo e amici, e non avrei potuto chiedere di meglio. Nonostante tutto, è stata una bella serata. Non sono mai stato un fan dei brindisi e delle feste comandate in generale, e non ho mai creduto che un rintocco della mezzanotte di un giorno qualunque potesse portare chissà quali cambiamenti radicali. Insomma, il capodanno tradizionale non è un giorno che sento particolarmente. Tuttavia, siamo esseri umani e abbiamo comunque bisogno di scandire il tempo e darci dei ritmi, perciò la fine di un ciclo e l'inizio di uno nuovo non è un'idea così malvagia, tanto che quest'anno ho deciso di darmi anche io dei buoni (s)propositi per l'anno ormai cominciato. Chi mi conosce sa che non sono una persona organizzata, né tanto meno una che si prefigge un obbiettivo e lo raggiunge nei tempi previsti. Ci arrivo, ma con i miei tempi. Ecco perché ho deciso di chiamarli (s)propositi anziché propositi: non sono tanto degli obiettivi da raggiungere, quanto delle linee guida su come affrontare quest'anno.

domenica 30 dicembre 2018

Caro 2018, dobbiamo salutarci.


Buongiorno Viandanti! No, quello che state leggendo non è un miraggio né una psicosi collettiva, sono davvero io. Negli ultimi mesi sono stato poco presente nella blogosfera, ma come vi ho già accennato l'università mi tiene parecchio impegnato e nell'ultimo periodo la voglia di leggere è un po' scemata, dovuta forse anche alla mia cara amica di vecchia data che ogni tanto viene a trovarmi... Comunque, cenci alle bande, dicembre è ormai agli sgoccioli e con lui questo strano 2018. 
Non avevo in programma di fare un recap totale dell'anno, ma negli ultimi giorni ho letto parecchi post a questo riguardo e ho pensato di farne uno anche io, così da riuscire magari a mettere insieme i pezzi di questo complesso puzzle che è stato quest'anno e riuscire a capirne qualcosa. 

sabato 22 dicembre 2018

LIBRECENSIONE | Fairy Oak. La trilogia" di Elisabetta Gnone


Titolo: Fairy Oak. La trilogia | Autore: Elisabetta Gnone | Pagine: 994 p. ill. | Anno edizione: 2018 | Editore: Salani | Formato: Brossura | Prezzo di copertina: 19,90 € (brossura)

Buon sabato, Viandanti. Natale è ormai alle porte, per alcuni compreso il sottoscritto potrebbero anche tranquillamente essere barricate, ma questa è un'altra storia. Ad ogni modo, non siamo qui per parlare del mio non amore, che ormai da qualche anno sembra andare di moda, quasi una gara a chi odia di più questa festività e poi è l'emblema ipocrita di questo periodo. Ma stiamo divagando.
Finalmente torno con una nuova - si fa per dire - recensione. Parliamo di una trilogia che io ho riletto dopo quasi dieci anni - la vecchiaia avanza - ma che nonostante gli anni passati, ha sortito lo stesso effetto e le stesse emozioni provocate dalla prima volta che lo lessi.

La decisione di scrivere una recensione unica e non una per ogni libro della saga principale è stata fatta per un semplice motivo: avendoli letti praticamente uno dopo l'altro non mi sembrava il caso di farvi sorbire tre recensioni una di seguito ad un'altra della stessa storia. Avrei corso il rischio di essere ripetitivo, di fare solo un riassunto della trama e degli avvenimenti principali rischiando spoiler non molto graditi a chi - e qui sfioriamo quasi l'impossibile - non ha mai letto questa storia.

sabato 1 dicembre 2018

[LA POSTA DELLA LOCANDA] #5 - 2018


Buon sabato, Viandanti e buon primo dicembre! Finalmente torno a scrivere sul blog, anche se giusto per mostrarvi i - relativamente - nuovi arrivi librosi e per farvi un saluto veloce. I ritmi universitari si fanno sentire e il tempo per aggiornare il blog non è tantissimo. Tuttavia sto leggendo abbastanza in questo periodo, anche se non quanto vorrei. 

mercoledì 14 novembre 2018

[LIBRECENSIONE] “L'estate dei fantasmi" di Saundra Mitchell


Titolo: L'estate dei fantasmi | Autore: Saundra Mitchell | Pagine: 256 p. | Anno edizione: 2011 | Editore: Giunti | Formato: Brossura/ebook | Prezzo di copertina: 7,90 € (brossura)


Ogni tanto ricompaio giusto per ricordare a voi - e a me stesso - che sono ancora vivo e soprattutto che ho un blog. Dopo quasi un mese dall'ultima recensione, torno oggi a parlarvi di un libro che ho amato dall'inizio alla fine.
Spero che, con questo post, io riesca a ritornare ad un ritmo quasi decente con i post, ma per ora non vi prometto nulla, perciò cenci alle bande e iniziamo subito con la recensione!